campeggi-in-emiliaromagna.it
Home Dessert


Cerca Camping e Village per:


Last Minute & Offerte

Camping CLASSE (Ravenna)

PASQUA E PONTI DI PRIMAVERA A MIRABILANDIA
Offerta valida Pasqua e ponti 25 aprile, 1 maggio, 2 gi...


Camping HAPPY (Bellaria)

SETTIMANA DI PASQUA AL MARE!

Appartameno monolocale:
per 2 persone € 250 a settimana<...


SPINA Camping Village (Comacchio)

PRENOTA PRIMA

Prenotate e pagate l'acconto entro il 28/02/12 per voi:

a. sconto...



News

Scopri le bandiere blu 2012!

Riviera romagnola è da sempre sinonimo di divertimento, ma anche di ottimi servizi che anche quest'anno sono stati cert...

[15/05/2012]

Banner

Dessert dell'Emilia Romagna



Il dessert è una portata dolce che viene normalmente servita alla fine del pasto. La parola, infatti, deriva dal termine francese “desservir” che significa "sparecchiare".



Dolce amor


Categoria: Dessert

Di ispirazione simile a quella del più conosciuto tiramisù, il dolce amor ne condivide la semplicità di preparazione e l'eccellenza del gusto. È un fine pasto graditissimo anche d'estate.

Ingredienti:


200 grammi di biscotti savoiardi; 6 uova; 1 bicchiere di Marsala dolce 1 cucchiaio di zucchero; 100 grammi di burro; 150 grammi di nocciole sbucciate e spellate; 1 cucchiaino di cacao.


Preparazione:


Passate in forno ben caldo le nocciole per una tostatura veloce. Lessate le uova, lasciatele raffreddare, sbucciatele ed eliminate l'albume; quindi impastate i tuorli con zucchero, burro squagliato, nocciole e due savoiardi disfatti con un po' di Marsala. Spalmate uno strato di questa crema sul fondo del vassoio da portata, quindi coprite con uno strato di biscotti abbondantemente cosparsi di Marsala e continuate così fino a concludere con uno strato di crema cosparso di polvere di cacao. Se sono a vista, spalmate di crema anche i bordi. Volendo potete rifinire con una spolverata di mandorle o nocciole tritate o con scagliette di cioccolato amaro. Mettete in frigorifero per qualche ora prima di servire.












Spongata


Categoria: Dessert

Dolce natalizio di antichissime tradizioni, ha la sua origine nel reggiano, in particolare a Brescello, la più antica città gallo-romana dell'Emilia. La si rintraccia fin dalla celebre "Cena di Trimalcione" fra le specialità amate dagli antichi romani e la sua produzione in zona è attestata da documenti quattro-cinquecenteschi.

Ingredienti:


400 grammi di farina; 200 grammi di burro; 600 grammi di miele; 1 tuorlo d'uovo; una punta di lievito; 200 grammi di fette biscottate tritate; 200 grammi di gherigli di noce; 100 grammi di pinoli; 80 grammi per tipo di uvetta, scorze di cedro candite e mandorle tostate; 250 grammi di marmellata a piacere; cannella in polvere, garofano in polvere, noce moscata grattata e vino bianco q.b.


Preparazione:


Diluite 2/3 del miele con un bicchiere d'acqua e mettete su un fuoco minimo, lasciando sobbollire qualche minuto mescolando. Unite al miele noci, mandorle, pinoli e cedri, tutti sminuzzati, l'uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida e asciugata e la marmellata; mescolate bene e condire con un pizzico di cannella, garofano e noce moscata. Questo impasto deve essere fatto riposare per circa 2 settimane, avendo cura di rimescolarlo ogni giorno. Giunto il momento di completare il dolce, impastate la farina con il miele rimasto, il burro fuso, il tuorlo d'uovo, un pizzico di lievito e il vino bianco sufficiente a rendere il composto lavorabile. Lasciatelo riposare una mezz'ora, quindi stendete due sfoglie piuttosto spesse e bucherellatele con una forchetta; imburrate una teglia, stendeteci una sfoglia e coprite con tutto il ripieno, infine chiudete con la seconda sfoglia. Infornate a 160° per circa mezz'ora, quindi sfornate, lasciate stiepidire e cospargete di zucchero a velo abbondante. Si serve fredda.












Torta di Riso


Categoria: Dessert

Questo dolce, di rapida preparazione, è molto apprezzato e diffuso nella cucina reggiana.

Ingredienti:


3 manciatine di riso; 6 uova; 500 grammi di zucchero; 3/4 di litro di latte; la scorza grattugiata di un limone; 1 bicchierino di liquore Sassolino; Sale; burro per ungere.


Preparazione:


Portate ad ebollizione il latte e versatevi il riso, portandolo a cottura. Aggiungete lo zucchero, la scorza di limone grattugiata ed il liquore Sassolino. Quando l'impasto è freddo, incorporate le uova e mettete il tutto in uno stampo. Lasciate riposare e poi cuocete nel forno alla a 220 C°.












Torta di taglierini


Categoria: Dessert

È un dolce piuttosto laborioso ma molto gradevole e originale. L'imprevedibile uso della sfoglia testimonia del grande amore dei cuochi emiliano-romagnoli per questo loro asso nella manica.

Ingredienti:


300 grammi di farina; 3 uova; 140 grammi di zucchero; 140 grammi di burro; 150 grammi di mandorle spellate; 100 grammi di canditi misti di arancio e cedro; 40 grammi di strutto.


Preparazione:


Impastate 300 grammi di farina con 3 uova. Con un terzo dell'impasto tirate una piccola sfoglia sottile, lasciatela riposare, infine ricavatene dei taglierini sottilissimi. Con l'impasto restante stendete una sfoglia non troppo sottile e foderateci una teglia imburrata, rivestendo anche i bordi per circa 3-4 centimetri. A parte preparate un impasto con 200 grammi di farina, 1 tuorlo d'uovo, 80 grammi di burro e lo strutto fatti squagliare; dopo una buona lavorazione, avvolgete l'impasto con un panno e lasciate riposare per 1 ora. Intanto polverizzate le mandorle con il pestello e con 50 grammi di zucchero; aggiungete i canditi, 30 grammi di burro fuso e 1 tuorlo d'uovo, amalgamando bene. Riprendete la teglia foderata di sfoglia, cospargetela con il trito di mandorle e infine con i taglierini. Squagliate il burro rimasto e spennellateci i taglierini, coprite con carta da forno e infornate a 180° per una ventina di minuti; quindi togliete la carta e continuate la cottura per altri 20 minuti. Prima di servire lasciate raffreddare.